Il mio orsacchiotto winnicottiano

Chiama ora!
il mio orsacchiotto winnicottiano

Il mio orsacchiotto winnicottiano

Il mio orsacchiotto winnicottiano

I miei attrezzi, i miei colori, sono il mio orsacchiotto winnicottiano. Donald W. Winnicott era uno psicoanalista inglese che per primo ha introdotto il concetto di oggetto transizionale. L’esempio classico di questi oggetti è l’orsacchiotto di pelouche ai quali il bambino spesso si affeziona. L’orsacchiotto serve al bambino per crescere ma ad un certo punto lo deve abbandonare. Nel mio caso gli oggetti ai quali mi sono affezionato e che mi hanno aiutato a crescere sono i miei attrezzi ed i miei colori.

La danza delle spatole d’acciaio

Tanti anni fa mi ritrovai in un cantiere con mio padre, mio zio e Franco un amico di famiglia. Tutti e tre erano in una stanza e stavano rasando con spatole d’acciaio. Lo stucco utilizzato era a base di bianco meudon e l’odore era fortissimo. Movimenti rapidi e all’unisono facevano sembrare i tre come dei ballerini di un corpo di danza. Il modo di toccare le spatole e di prendere lo stucco con abilità manuale unica. sembrava di veder piroettare un primo ballerino sulle punte. Le spatole trattate con grazia e riposte con delicatezza a terra come un’amata compagna di ballo.

il mio orsacchiotto winnicottiano

La danza delle spatole d’acciaio

L’impermanenza di tutti i fenomeni

Il concetto del “tutto cambia” è noto attiene alla filosofia buddista. Così come il bambino ad un certo puntosmette di tenere il suo orsacchiotto anche l’artigiano ad un certo punto deve “appendere le spatole al chiodo”. Oggi di fatto e mio malgrado faccio pochissime applicazioni e ballo ancor meno. Il lavoro negli è cambiato e più che un artigiano ora sono un piccolo imprenditore sempre intendo a far quadrare i conti. Si va avanti e ci si adatta alle esigenze del mercato attuale che richiede grande attenzione alla sicurezza ed alla scelta dei materiali. La mia grande fortuna è quella di aver sempre avuto persone preparate che lavorano con me (a tutti nessuno escluso un grazie di cuore). Insieme tra mille screzi, ritardi, urli siamo sempre riusciti a lavorare nel rispetto del cliente e della qualità del lavoro.

 

CONTATTATEMI PER UN PREVENTIVO GRATUITO SENZA IMPEGNO

Leave a Reply