Come eliminare la muffa dai muri

Chiama ora!

OFFERTA IMBIANCATURA ROMA

vai all'offerta...

Come eliminare la muffa dai muri

Eliminare la muffa dai muri è una delle richieste più comuni da parte dei clienti. Infatti negli interni per diversi motivi è facile che si crei la muffa. Per eliminare questo problema è fondamentale capire come si crea la muffa, ed evitare le situazioni che la creano.

Eventi che creano la muffa negli interni sono:

  1. umidità superiore al 42%
  2. umidità di risalita
  3. errata coibentazione
  4. scarso ricambio d’aria

In queste situazioni è possibile la formazione di muffe, quindi è importante evitare queste condizioni.

 

Le cause della formazione della muffa e come evitarle

Umidità superiore al 42%.

Come abbiamo visto sono quattro le cause principali della formazione delle muffe negli interni. La prima è l’umidità superiore al 42%, con una simile umidità interna è facile la formazione di muffa. In particolare se le pareti non sono “traspiranti”, ovvero se è stata applicata una pittura o vi è anche un intonaco che “respinge l’umidità”. I migliori intonaci e le migliori pitture per interni sono quelle traspiranti, perché “assorbono” l’umidità dell’ambiente e la rilasciano gradualmente successivamente. Con questa tipologia di prodotti è impossibile la formazione di muffe, perché queste si formano quando l’umidità è stagnante in parete (come nel caso di prodotti super-lavabili). Gli intonaci a calce o quelli in argilla sono ideali per evitare la formazione di muffe. In alternativa esistono degli intonaci anticondensa, di moderna concezione, a base cemento con microsfere di vetro.

Umidità di risalita

Nei casi in cui vi sia umidità di risalita dal pavimento, è facile capire come questa umidità possa creare muffa. In questi casi la miglior cosa è eliminare la risalita dell’acqua, dopo aver eliminato i sali presenti nella muratura. Per eliminare la risalita capillare dell’acqua si possono utilizzare diversi strumenti tra cui una barriera chimica, il taglio perimetrale dei muri o altri sistemi come quello chiamato Aquapol.

 

Errata coibentazione

In particolare nei vecchi edifici anni 60/70 la coibentazione non era eseguita in modo adeguato. In quegli anni non c’era una grande considerazione per il risparmio energetico e si costruiva senza realizzare una adeguata coibentazione dell’edificio. Questa errata coibentazione da luogo a ponti termici, muri freddi, e relativa formazione di muffa. In modo particolare nelle camere da letto e in quelle pareti esposte a Nord. Una soluzione è certo la realizzazione del famoso “cappotto termico“, che può essere eseguito sia dall’interno o preferibilmente dall’esterno.

 

Scarso ricambio d’aria

Visto che è l’umidità interna a creare la muffa, uno dei modi per evitare la formazione di muffa è una corretta ventilazione dei locali interni. In questo caso si possono installazione dei sistemi di ventilazione meccanica controllata (chiamati tra gli addetti ai lavori VMC o VCM acronimo dall’inglese). Questi macchinari in sostanza evitano che negli interni ci sia una umidità troppo elevata e di conseguenza eliminano una delle condizioni per la creazione delle muffe.

 

Consulenza e preventivi

Se vuoi avere una consulenza o un preventivo su come eliminare la muffa dai muri, non esitare a contattarmi. Il sopralluogo ed il preventivo sono sempre gratuiti e senza alcun impegno. Contattami adesso per un appuntamento.

Leave a Reply